Il Kombucha: Tè Miracoloso proprietà e usi

Il Kombucha è un’antichissima bevanda, le sue origini sono Orientali, più precisamente dalla Russia e dalla Cina. Considerata da sempre “Elisir di Lunga Vita” grazie agli innumerevoli benefici che apporta al nostro organismo, ciò è dovuto dalle sue grandi capacità di Disintossicare e Purificare profondamente tutto l’Organismo, grazie alla particolare effetto di “ristabilire l’equilibrio” tra lo Stomaco e la Milza ma non solo, infatti stimol e potensia il Sistema Immunitario e il Metabolismo Cellulare. Questa Bevanda giunge a noi oggi grazie al crescente interesse verso le cure naturali!
kombucha

Che cos’è il Kombucha?

Il Kombucha è semplicemente un Tè, preparato però in modo molto particolare. Si presenta come una bibita quasi frizzante, con un gusto agrodolce e rinfrescante.

Infatti questa bevanda è composta principalmente da , Zucchero e La coltura di Kombucha (fermento/lieviti e batteri). Questa bevanda si ottiene quindi con la fermentazione dei lieviti che poi si trasformano in una membrana compatta e gelatinosa della forma di un disco. Questa sorta di “fungo” (creato da questo miscuglio di lieviti e batteri) resta in vita in una soluzione di tè e zucchero, nella quale si moltiplica costantemente con germinazione. La bevanda quindi  ci completa quando il “fungo” si nutre dello zucchero e in cambio produce preziose sostanze che rilascia nella bevanda stessa: acido glucoronico, acido lattico, vitamine, aminoacidi, sostanze antibiotiche e altri…

Un’altra caratteristica del Kombucha è che se trattato come si deve, accompagnerà il suo possessore per tutta la vita, infatti la sua continua moltiplicazione permette al preparato di acquistarla una volta sola, e per la realizzazione di nuove bevende possa essere tramandato da una generazione all’altra.

Quali sono le Proprietà del Kombucha?

Il Kombucha ha effetti su in ampio genere di disturbi o malattie, sotto elencate ci sono le proprietà più spiccate:cura dei calcoli renali e alla vescica;

  • cura dei calcoli renali e alla vescica
  • bilanciamento del PH corporeo
  • previene e cura la candida intestinale
  • in caso di edema agisce come diuretico
  • rafforzamento delle cellule e del metabolismo
  • cura dell’artrite e dei problemi alle giunture
  • cura della gotta
  • eliminazione delle scorie e dell’acido urico
  • regolatore della pressione arteriosa
  • regolazione della flora intestinale e cura della costipazione
  • blocco della diarrea
  • previene e cura la cataratta e molte affezioni oculari
  • cura delle gastriti e delle difficoltà digestive
  • cura delle emorroidi

Il tè di kombucha è importantissimo anche nella prevenzione del cancro: infatti esso contiene Dextrogyral una sostanza che impedisce lo sviluppo dei tumori nei tessuti, e possiede grandi proprietà antibiotiche e batteriostatiche, che si manifestano soprattutto nei confronti dell’apparato digerente, pur nel rispetto ed anzi nella protezione della flora intestinale.

Nello specifico contiene: Acido Lattico, Acidi Nucleici, Acido Acetico, Acido Glucoronico, Acido Butirrico, Acido Malico, Acido Ossalico, Enzimi, Aminoacidi, Vitamine.

Preparazione del Kombucha

Per assumerlo regolarmente e beneficiare delle sue proprietà bisogna capire come prepararlo.

Ingredienti:

  • La coltura di Kombucha il ‘fungo’(Se non conosci nessuno di fiducia ti consiglio di cercare nel Web o di acquistarlo su Amazon o di unirvi al Gruppo su Facebook)
  • Zucchero bianco o Grezzo di canna
  • Acqua naturale (2 Litri)
  • Tè nero o Tè verde (foglie o bustine)

Utensili e Materiali:

  • Una pentola per bollire l’acqua
  • Un vasetto o contenitore di vetro o porcellana
  • Un elastico per fissare al contenitore
  • Un fazzoletto grande di lino o cotone a maglia fine oppure un tovagliolo di carta da porre sul contenitore;
  • Bottiglie di vetro con tappo

Preparazione e Fasi:

  1. Prepara un semplicissimo tè. Per ogni litro d’acqua, metti in infusione due cucchiaini (circa 5 g) di tè nero, o tè verde nell’acqua appena bollita. Si può utilizzare anche il tè in bustine. Lascia le foglie di tè in infusione per 10-15 minuti;
  2. Filtra la bevanda con un setaccio, o togli le bustine del tè dall’acqua;
  3. Aggiungi circa 80–100 g di zucchero per litro d’acqua nell’infuso filtrato prima che si raffreddi. Mescola il tè finché tutto lo zucchero non si è sciolto completamente;
  4. Lascia raffreddare il tè zuccherato fino a quando è appena tiepido. Fai attenzione perché la coltura muore se viene inserita in una soluzione nutriente troppo bollente;
  5. Quando il tè si è raffreddato versare la soluzione nel recipiente di vetro;
  6. Se questa è la tua prima preparazione aggiungi il liquido avuto assieme alla coltura e un cucchiaio di aceto di mele per aiutare la fermentazione. Se non hai il liquido puoi aggiungere anche solo un cucchiaio di aceto di mele. Per le volte successive è necessario conservare sempre una certa quantità di preparato (‘che fungerà da starter’) da aggiungere nella misura di circa un decimo (10%) della quantità deel nuovo preparato che andrai a produrre;
  7. Inserisci il ‘fungo’ Kombucha nel liquido;
  8. Copri l’imboccatura del recipiente di fermentazione con una stoffa leggera del tipo di un tovagliolo o un panno di carta allo scopo di tenere lontani eventuali moscerini della frutta e altri inquinanti come polvere, polline ecc. Fissa il tovagliolo al bordo dell’imboccatura con l’elastico.
  9. La fermentazione dovrebbe proseguire per almeno 6 – 12 giorni, a seconda della temperatura. Più alta è la temperatura più veloce è la fermentazione. Il periodo di 6 – 12 giorni è puramente indicativo. La coltura di Kombucha ha bisogno di un luogo tiepido e tranquillo dal quale in nessun caso dovrebbe essere spostata. La temperatura del liquido non dovrebbe scendere sotto i 20°C e non salire sopra i 30°C (la temperatura ideale è di circa 23° – 27°C). La luce non è necessaria. La coltura lavora anche al buio, ma può invece essere danneggiata dall’esposizione diretta al sole. Un luogo ombreggiato è il più indicato. recipiente con un elastico di grandi dimensioni o una fascia in maniera che nessun moscerino possa entrare. Durante il processo di fermentazione lo zucchero viene convertito in gas (CO2), vari acidi organici e altri composti. È la combinazione di questi processi che da alla bevanda del Kombucha il suo gusto caratteristico. L’infusione è dolce al principio, ma la sua dolcezza diminuisce man mano che lo zucchero viene trasformato. Allo stesso tempo si sviluppa un gusto acido come risultato dell’attività dei batteri, avviene così una transizione dal dolce all’aspro. Se si preferisce una bevanda leggermente dolce la fermentazione deve essere interrotta prima. Per ottenere un gusto secco o leggermente aspro la fermentazione può continuare più a lungo.
  10. Passati i 6-12 giorni, se il tè ha raggiunto il giusto grado di acidità (pH 2,7 – 3,2), a seconda del gusto personale, rimuovere la coltura con le mani pulite. Con l’esperienza ti basterà osservarne il colore e l’odore per capire che la fermentazione è arrivata al punto giusto. Lavare la coltura con acqua fredda o appena tiepida. Riempire il recipiente con nuovo tè e ripetere la procedura dal punto 5.
  11. Filtrare il preparato, versarlo nelle bottiglie

Per avere la massima soddisfazione nel bere questa bevanda si dovrebbe lasciarla maturare per alcuni giorni ancora (minimo cinque giorni), dopo l’imbottigliamento. L’attività dei batteri viene bloccata a causa dell’imbottigliamento, perché privati dell’aria, mentre i lieviti continuano a lavorare. Se le bottiglie sono tappate fermamente il gas prodotto dall’attività dei lieviti non può uscire così da produrre una bevanda effervescente.

La bevanda al Kombucha si manterrà per mesi. Non c’è da preoccuparsi, i lieviti termineranno la produzione di gas ad un certo punto. Mantenere le bottiglie in un luogo fresco.

Se quest’articolo ti è stato utile? Facci sapere la tua Opinione!

Ecco dove acquistare la Coltura: http://amzn.to/2nHrfQS

SEGUITECI ANCHE SUI NOSTRI SOCIAL:

Seguici anche sulla pagina Facebook!

Rimani sempre aggiornato sui Nostri Articoli sul Canale Telegram!

Angela David

- Sono una giovane Web & Graphic Designer diplomata alla ILAS Istituto Superiore di Comunicazione. Appassionata di tecnologia e fitness! - Ecco il mio Portfolio on-line https://www.behance.net/angeladavid

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares