Pastiera Napoletana – Ricetta Originale e Vegan

La Pastiera Napoletana è un antichissimo dolce pasquale della tradizione partenopea, è un dolce di pasta frolla con un ripieno di ricotta, grano, uova, spezie e canditi. Di seguito vedremo i procedimenti per la preparazione della Ricetta Originale e la variante Vegan. La leggenda vuole che la creatrice di questa delizia sia la sirena Partenope in persona.

Pastiera Napoletana - Ricetta Originale e Vegan

Ingredienti Pastiera Napoletana Semplice – Ricetta Antica Originale

Ingredienti per la Pasta Frolla

  • 300 gr – Farina
  • 150 gr – Burro
  • 125 gr – Zucchero
  • 3 – Tuorli

Ingredienti per il Ripieno

  • 200 gr – Grano precotto
  • 50 gr – Acqua di Fiori d’Arancio
  • 300 gr – Zucchero
  • 4 – Uova (2 intere più 2 tuorli)
  • 1 – Limone (scorza grattugiata)
  • 30 gr – Burro
  • 250 gr – Latte
  • 350 gr – Ricotta (pecora o mucca)
  • 150 gr – Canditi
  • 1 pizzico – Cannella
  • 1 bacca – Vaniglia

Preparazione

Iniziare dalla pasta frolla, poiché deve riposare per 1 ora in frigo, in un recipiente unire burro, farina setacciata, zucchero e un pizzico di sale, dopo aver mescolato ed amalgamato unire al composto anche i tuorli, impastare fino a formare un panetto omogeneo e morbido, appiattirlo e avvolgerlo con la pellicola per alimenti e lascir riposare.

Mentre il panetto di pasta frolla riposa, preparare la crema di grano, in un pentola versare il latte e aggiungere il grano precotto ed il burro, mescolare un pochino per far amalgamare gli ingredienti e poi aggiungere la scorza di 1 limone (utilizzare limoni biologici non trattati), portare ad ebollizione a fuoco medio/basso e mescolare fino a quando il tutto non prenderà l’aspetto di un crema abbastanza densa e rappresa, ci vorranno circa 30 minuti per la preparazione della crema, un volta pronta spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Mentre il ripieno si raffredda passare alla preparazione della ricotta, la ricotta deve essere prima setacciata per renderla più liscia, quindi più simile ad una crema, aiutatevi “rompendola” mescolandola con un forchetta, oppure passarla in un colino aiutandovi con un cucchiaio, successivamente unire la ricotta con i tuorli e lo zucchero e lavorate il tutto con una frusta.

Dopo che anche la ricotta e le uova avranno formato un crema, unirla con la crema di grano raffreddata preparata in precedenza, aggiungendoci anche gli aromi, l’acqua di fiori d’arancio, la cannella, la vaniglia e i canditi. Dare un ultima mescolata per omogenizzare il tutto. Adesso il vostro ripieno e pronto.

Note: 

  • Scolare bene la ricotta dal siero, questo procedimento di solito viene fatto la sera del giorno prima della preparazione, lasciare quindi la ricotta a scolare tutta la notte.
  • Se non siete particolarmente amanti dei canditi potete anche evitarli, non influirà sulla riuscita del dolce.
  • Se non amate i pezzi di grano interi, ma preferite un ripieno liscio senza “grumi”, potete frullare il composto prima di unirlo a tutti gli altri ingredienti.

In fine imburrate ed infarinate uno stampo, prendete il panetto di frolla riposato e stendetelo formando un disco non troppo spesso, foderate la teglia con la frolla e bucherellare sul fondo con una forchetta, conservare l’impasto avanzato che servirà poi dopo per creare i rombi decorativi sopra la torta, versate ore il ripieno fino a raggiungere il bordo della pasta frolla. Con la pasta avanzata unitela e ricavatene una sfoglia non troppo sottile, e con un tagliapasta dentellato formate delle strisce dello spessore di 1,5-2 cm, adagiate le strisce in modo molto delicato perché potrebbero “affondare”.

Infornate la pastiera in forno statico preriscaldato a 180° per 80 minuti, se forno ventilato a 160° per 60 minuti. Una volta pronta estraetela e lasciatela raffreddare completamente nella tortiera stessa. Lasciatale riposare per una notte e sarà pronta da gustare il giorno successivo!

Note: 

  • La pastiera napoletana andrebbe preparata con qualche giorno di anticipo, per permettere agli aromi di amalgamarsi nel suo inconfondibile sapore e far si che il dolce si compatti a dovere.
  • Conservate la pastiera napoletana in frigorifero per 2-3 giorni al massimo, ben coperta. La pastiera si può congelare cotta e scongelare all’occorrenza in frigorifero e scaldare prima di servirla.

Ingredienti Pastiera Napoletana – Ricetta Vegan

Ingredienti per la Pasta Frolla

  • 300 gr – Farina
  • 70 ml – olio di oliva
  • 125 gr – Zucchero di canna
  • 1 pizzico – Bicarbonato
  • 120 ml – Latte di soia

Ingredienti per il Ripieno

  • 200 gr – Grano precotto
  • 2 cucciai – Facola di Patate
  • 50 gr – Acqua di Fiori d’Arancio
  • 300 gr – Zucchero di canna
  • 1 – Limone (scorza grattugiata)
  • 30 gr – Burro di soia biologico
  • 250 gr – Latte di soia
  • 350 gr – Tofu
  • 1 pizzico – Cannella
  • 1 bacca – Vaniglia

Preparazione

La preparazione della ricetta è quasi uguale a quella della ricetta originale, cambia solo una parte della preparazione, quella con la ricotta che va sostituita con il tofu, quindi l’unica differenza e nella preparazione con la crema di tofu. Schiacciare e rompere il tofu e mescolare con una frusta insieme allo zucchero di canna, lavorando bene il composto. Aggiungere poi un cucchiaino di cannella, 1 fialetta di acqua all’arancia e la vaniglia. Una volta che la crema di grano si sarà intiepidita, unire ad essa la crema di tofu e amalgamare per bene. Poi i procedimenti successivi sono uguali a alla ricetta originale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Visita la nostra sezione Ricette

Brownie al Cioccolato Light e Vegan senza Latte e Burro <—Link

Se quest’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

Angela David

- Sono una giovane Web & Graphic Designer diplomata alla ILAS Istituto Superiore di Comunicazione. Appassionata di tecnologia e fitness! - Ecco il mio Portfolio on-line https://www.behance.net/angeladavid

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares