Curiosità, informazioni e salute del Cervello Umano

Il cervello è senza dubbio, l’organo più misterioso e affascinante del nostro corpo.
Per questo abbiamo voluto dedicare 13 informazioni che tutti dovrebbero conoscere, in fondo il cervello è il capo indiscusso del nostro corpo, quello che più ci differenzia dagli altri…

1 – Il Cervello non sente dolore:

cervello operzione

Perché non contiene nessun recettore del dolore, i cosiddetti nocicettori, che invece sono ampiamente presenti in pelle, musoli e articolazioni. È proprio grazie a questa caratteristica che i neurochirurghi possono operare il cervello senza causare dolore al paziente in alcuni casi, addirittura mentre il paziente è sveglio, così da adoperare in modo più delicato senza intaccare alcuna funzione visita o motoria. Perché, allora, sentiamo mal di testa?

Grazie a dei recettori che si trovano nelle membrane protettive del cervello. In alcuni casi, le sostanze chimiche rilasciate dai vasi sanguigni vicini alla pia madre e alla dura madre possono attivare i nocicettori lì presenti, provocando, per l’appunto, cefalee edemicranie.

2 – 100.000 sono i Vasi Sanguigni presenti nel Cervello

cervello

Ci sono circa un centinaio di miliardi di neuroni che compongono il nostro cervello, tanti quanti nell’intera Galassia. I neuroni utilizzano circa il 17% dell’energia e il 20% di ossigeno del nostro corpo, l’organo, che pesa più o meno il 2% di tutto il corpo ,il cervello produce tra i 10-23 watt di potenza quando è sveglio, sufficiente per accendere una lampadina. Per capire quanta energia usa il nostro cervello possiamo confermare dalla ricerche che utilizza tre volte più dell’ossigeno usato dai muscoli, tanto per dare meglio l’idea di quanto sia vorace il cervello. Quasi la maggior parte dell’energia (87%, per la precisione) viene utilizzata per l’invio, la decodifica e la ricezione dei segnali elettrici; il resto viene speso per mantenere il potenziale a riposo delle membrane.

3 – Il Cervello è più attivo durante il sonno

cervello rem

Durante il riposo è il momento in cui il nostro cervello elabora tutte le informazione ricevute durante tutta la giornata. Alcuni scienziati credono che sia un modo per elaborare le emozioni e le interazioni della nostra vita quotidiana, oppure un modo di sistemare le informazioni come in un computer. Uno studio recente ha dimostrato che le persone con quoziente intellettivo più alto tendono a sognare di più, e un pisolino durante il giorno ha dimostrato di rendere le persone più attive e concentrate sul loro lavoro.

4- L’ “inception” è reale

VOLO

Si è scoperto che c’è un “evento” chiamato Lucid Dreaming, dove alcune persone possono controllare l’esito di un sogno, mentre si è in uno stato simile al sonno. Questo Lucid Dreaming ha origine nell’antico Buddismo Tibetano, dove si pretica il “Dream Yoga”, facendo incredibili gesta durante il sonno. Il termine è stato coniato da Frederik (Willem) van Eeden nel 1880, ma il concetto non è stato preso in considerazione fino alla fine del 1960. Al giorno d’oggi il Lucid Dreaming è di gran moda, ci sono un sacco di risorse online per iniziare il processo di formazione. 

5 – Le dimensioni del Cervello non contano

il-cervello-di-einstein

Molto spesso si pensa che cervello grande equivale a grande intelligenza e viceversa, la ricerca  invece conferma che l’intelligenza non dipenda dalle dimensioni del Cervello, infatti il cervello di Albert Einstein pesava solo 1.230 grammi, mentre in media il cervello di un maschio adulto pesa 1.400 grammi.

Quello in foto e il Cervello di Albert Einstein. Piccolo aneddoto…

Quando Albert Einstein morì nel 1955, non hanno voluto solo salvare una ciocca dei suoi capelli, ma hanno scavato in tutto il suo “melone”. Dr. Thomas Harvey ha asportato il suo cervello a sole sette ore e mezzo dopo la morte, presumibilmente per la ricerca scientifica. Poi scomparve. Non è stato trovato fino al 1978 , un intrepida giornalista di nome Steven Levy ha rintracciato il Dr. Harvey a Wichita, Kansas, dove il buon dottore ha ammesso di avere ancora il cervello, affettato in 240 pezzi e conservato in due barattoli pieni di formaldeide.

6 – Il Cervello degli Uomini e più grande del 10%

cervello uomo donna

Gli studi dimostrano che il cervello maschile e più grande dal 10% rispetto a quello femminile, ma sebbene il cervello delle donne sia più piccolo presentano più cellule nervose e recettori e lavora più efficacemente di quello degli uomini. Rimane fedele però lo stereotipo in cui le donne sono predisposte ad usare il lato destro del cervello, quindi quello emozionale, e gli uomini invece il lato sinistro, più sviluppato per la logica.

7 – Gli emisferi del Cervello sono differenti

cervello-emisferi

Il cervello è diviso in due emisferi simmetrici. Mentre lavorano insieme, la parte di sinistra favorisce pensieri più razionali e logici, mentre la parte di destra sviluppa pensieri più fantasiosi ed emotivi. Inoltre il Cervello opera il modo “opposto”, vale a dire che se si sente dolore al piede sinistro la sensazione del dolore viene elaborata dall’emisfero destro e viceversa. anche l’immagine che guardiamo con i nostri occhi vengono “ricevute al contrario” e il cervello le corregge.

8 – È possibile impiantare falsi ricordi nel Cervello

cervello-falsi-ricordi

 

Proprio di recente sono state pubblicate su Nature Neurosciencele conclusioni dell’esperimento più complesso mai condotto in materia di costruzione e impianto di memorie artificiali. Gli scienziati del Consiglio nazionale delle ricerche francese, coordinati da Karim Benchenane, sono riusciti a trasferire nel cervello di cinque topi da laboratorio, durante il sonno, un falso ricordo relativo al posto in cui era nascosto del cibo. Al risveglio, gli animali si sono diretti autonomamente verso il luogo indicato dalla memoria artificiale. Per adesso, comunque, è ancora impossibile prevedere se anche la memoria umana possa essere manipolata allo stesso modo.

9 – È formato per la maggior d’acqua

acqua cervello

Sapevi che il 75% del tuo cervello è composto d’acqua e 12% da grasso. Un dato sorprendente, tuttavia, in linea con quanto scoperto dai ricercatori della School of Psychology dell’Università di East London, pubblicato di recente su Frontiers in Human Neuroscience. Stando ai risultati che emergono dallo studio britannico, bere almeno 3 bicchieri d’acqua al giorno migliorerebbe del 14% le performance mentali e cognitive. Per giungere a tale conclusione, i ricercatori inglesi si sono avvalsi della collaborazione di 34 volontari opportunamente sottoposti a dei test cognitivi della durata di 2 giorni.

Il primo giorno sono stati invitati a fare colazione con cereali e 1 litro d’acqua, il secondo giorno, invece, è stato chiesto loro di rinunciare all’acqua. Nel corso della prova di reazione a cui sono stati sottoposti (i volontari dovevano pigiare un pulsante al comparire di un oggetto sul monitor del Pc) è emerso che il primo giorno i soggetti testati sono stati il14% più veloci.

10 – Non potrete mai Riempirlo

cervello riempire

Non abbiate paura di apprendere nuove informazioni. A differenza della memoria di un hard disk, quella del cervello è illimitata. Ecco un calcolo approssimativo di Paul Reber, professore di psicologia alla Northswestern University: “Il cervello umano consiste di circa un miliardo di neuroni, collegati da oltre un bilione (mille miliardi) di connessioni. Se ogni neurone potesse immagazzinare una singola memoria, si avrebbero effettivamente problemi di ‘spazio’. Ma ogni neurone si combina con gli altri in modo da conservare diverse informazioni contemporaneamente, aumentando esponenzialmente la capacità del cervello fino a 2,5 petabyte. Abbastanza da tenere in memoria tre milioni di ore di serie tv, cioè guardare la televisione per oltre 300 anni di seguito”. Non avete scusanti, insomma.

11 – Il Cervello dei mancini e più veloce

destrimano-mancino

Stando ai risultati emersi da una ricerca realizzata dall’equipe di ricerca dell’Australian National University, i mancini presenterebbero una maggiore rapidità nelle interconnessioni cerebrali. “Dai risultati degli studi è emersa una maggiore reattività dei mancini in tutte quelle attività che richiedono la gestione di più stimoli in simultanea e dove è richiesta velocità di esecuzione.

12 – Il cibo spazzatura danneggia il Cervello

junk-food_h_partb

A sostegno della detta tesi, uno studio condotto dalla Brown University. Stando ai risultati provenienti da svariate ricerche, sarebbe tutta colpa dell’aumento dei livelli di colesterolo e della pressione arteriosa, che finirebbero con il limitare l’afflusso di sangue al cervello, provocando una diminuzione delle capacità cognitive.

13 – Quello femminile è più sensibile al dolore

dolore

Sapevi che uomini e donne percepiscono il dolore in modo diverso? Una tesi singolare, che emerge dai risultati di uno studio condotto dall’Università Ucla di Los Angeles. I ricercatori hanno provveduto ad analizzare la risposta del cervello agli stimoli dolorosi di  36 ambosessi interessati da intestino irritabile. Risultato? “Dinanzi ad un dolore, nelle donne viene perlopiù attivata la regione limbica, area associata alle emozioni, mentre negli uomini, è la regione cognitiva a prendere il sopravvento”.

Piccole curiosità sul Cervello umano:

  • Le informazioni, nel cervello, possono viaggiare ad una velocità di 430 km all’ora.
  • Il cervello è più attivo quando dormi rispetto a quando sei sveglio.
  • Il cervello di un neonato cresce in volume di tre volte nel primo anno di vita. E smette di crescere intorno ai 18 anni. anche recenti studi sostengo che il cervello smette di modificarsi alla eta di circa 40 anni.
  • Il cervello “produce” circa 70 mila pensieri al giorno.
  • Ridere quando si sente una battuta umoristica attiva cinque aree diverse del cervello.
  • L’odore è il ricordo che si fissa meglio nel cervello.
  • I mancini e gli ambidestri hanno un corpo calloso (ossia la massa che collega i l’emisfero destro e sinistro del cervello) più grande in media dell’11% rispetto ai destri.
  • L’Università americana Harvard contiene un magazzino con 7 mila cervelli conservati lì per ricerche scientifiche.
  • Il Cervello e l’intestino sono strettamente connessi fra loro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Il nostro secondo Cervello <—–CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

Se quest’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares