Ricette Natalizie – Struffoli Napoletani Vegan

Quella degli Struffoli è una della tante ricette tradizionali Napoletane e rappresentano sicuramente una delle ricette più caratteristiche del periodo Natalizio. Esse sono delle piccole palline di pasta dolce, fritte e poi immerse nel miele e decorate con confettini colorati e frutta candita.  Ma sono molto diffusi anche in tutto il Sud Italia. La ricetta originale è molto antica e ovviamente potrebbe non essere compatibile con uno stile di vita cruelty-free, poiché la ricetta tradizionale presenta anche uova e miele. Ma in quest’articolo vedremo la ricetta nella sua versione vegan.

Inoltre nella preparazione tradizionale si ricorre a decorazioni con confetti colorati, meglio evitarli per la ricetta vegan, perché alcuni coloranti presenti potrebbero essere di natura animale.

Per realizzare gli Struffoli in versione Vegan, gli ingredienti sono:

  • 600g di farina;
  • 180g di zucchero di canna;
  • 2 tazze di olio extravergine d’oliva
  • 15g di bicarbonato di ammonio;
  • latte di soia qb;
  • 6 cucchiai di fecola di patate;

Struffoli napoletani

Procedimento:

  1. Sciogliere il bicarbonato di ammonio in un cucchiaio di latte di soia intiepidito.
  2. Impastare insieme la farina, lo zucchero, la fecola di patate e l’olio, andando a formare un impasto morbido e compatto.
  3. Aggiungere un po’ di latte di soia, se l’impasto lo richiede per l’amalgama o per migliorare la consistenza complessiva, poiché la l’impasto non deve essere nè troppo “umido”e molle né troppo “secco” e granuloso.
  4. Dopo aver amalgamato bene e impastato per qualche minuto, lasciare a riposo la pasta per 30 minuti circa a temperatura ambiente avvolta nella pellicola per alimenti.
  5. Prendere l’impasto dopo averlo fatto riposare e tagliarlo in sezioni, prendere ogni sezione e con le mani dategli la forma di un “vermicello” con spessore approssimato di 1cm, dopo con l’aiuto di un coltello tagliare a tocchetti le striscioline di impasto.
  6. Disporre le piccole palline di impasto in un piatto cospargendole man mano con un velo di farina, per non  farle attaccare fra loro.
  7. Scaldate in una pentola l’olio di semi quando sarà ben caldo immergete gli struffoli con una schiumarola, per una frittura ottimale assicuratevi che l’olio raggiunga la temperatura di circa 180° con un termometro per alimenti, per non abbassare la temperatura dell’olio cuocete pochi struffoli alla volta. Saranno sufficienti 3-4 minuti per ottenere dei bocconcini cotti e dorati, scolateli, e trasferiteli su un vassoio rivestito con carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso.
  8. In fine versare in un pentola con un po di acqua e zucchero di canna gli Struffoli e mescolarli in modo da “attaccare” gli struffoli fra loro.
  9. Mentre gli struffoli in un piatto e dargli la forma che più si preferisce prima che lo zucchero sciolto si raffredda e indurisce.

Conservate gli struffoli sotto una campana di vetro per 3-4 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Se quest’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

Angela David

- Sono una giovane Web & Graphic Designer, con la passione del fitness e della salute, e tutto ciò che riguarda il migliorarsi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares