Oli Essenziali – Cosa sono? A cosa servono?


CHE COSA SONO GLI OLI ESSENZIALI?

Oli Essenziali – Cosa sono? A cosa servono?

Gli Oli Essenziali sono miscele complesse di sostanze volatili e odorose, liquide o solide, prodotte dalle piante e raccolte delle cellule vegetali sotto forma di minuscole goccioline. Essi sono intimamente connessi con i processi vitali che si svolgono nella struttura della pianta, alle quali conferiscono l’odore caratteristico: nelle foglie, negli steli, nei frutti, nella scorza dei medesimi, nei rami, nel legno, nella corteccia, nella resina, nei fiori, nei semi, nella radice, nel rizoma.

Attraverso diverse procedure queste sostanze vengono estratte e quindi utilizzate dall’uomo. Per alcune varietà di piante possono essere estratti oli essenziali differenti da parti diverse della stessa pianta. La quantità essenziale contenuto in una pianta, è di solito molto ridotta, anche inferiore allo 0,001%, ma per altre specie può essere molto abbondante anche il 15% e oltre.

oli essenziali

PROPRIETA’ GENERALI DEGLI OLI ESSENZIALI

Benché molto differenti tra loro, gli oli essenziali hanno diverse proprietà in comune: sono sostanze oleose, non si mescolano con l’acqua, anche se le tracce presenti nell’acqua sono sufficienti a trasmetterle una certa profumazione; sono solubili negli oli, nell’alcool e nei solventi organici; sono volatili a temperatura ambiente a differenza degli oli “fissi” come per esempio l’olio d’oliva o l’olio di mandorle.

Gli oli essenziali presentano tre importanti caratteristiche che penetrando nel organismo possono portare i  loro effetti benefici, non solo a livello fisico, ma anche psicoemotivo.

La capacità di evaporare e di diffondersi nell’aria, ne permette l’assorbimento attraverso le vie aeree ed i polmoni e dare effetti positivi sull’umore, sulle emozioni, sulla componente neurovegetativa del sistema nervoso.

L’oleosità di queste sostanze vegetali le rende iposolubili, in pratica, solubili nei grassi, quindi in grado di superare la barriera costituita dalle cellule epidermiche e di venire facilmente assorbite attraverso la pelle.

E possibile anche “assorbire” gli oli essenziali per via orale. Questa modalità è piuttosto delicata, dal momento che, gli oli essenziali, sono sostanze concentrate e potenti e andrebbe scelta solo nei casi strettamente necessari. Infatti, i dosaggi vanno calibrati con cura, per evitare il rischio d’intossicazioni acute o croniche. Si utilizzano per questa via concentrazioni molto basse d’oli essenziali, veicolati in oli, miele o soluzioni alcoliche. Va ricordato inoltre che, l’assunzione per via orale, si devono rigorosamente utilizzare oli essenziali controllati e garantiti, assolutamente scevri da adulterazioni.

TIPI DI UTILIZZO ESTERNO

IL MASSAGGIO

Gli oli essenziali possono rendere più efficace il massaggio, utilizzato per fini rilassanti, tonificanti o per il benessere di tutto l’organismo. Per il massaggio globale, si utilizzano oli “dermocompatibili” chiamati oli vettori o oli base che fungono da veicolo, evitano i fenomeni irritativi causati dall’applicazione delle essenze pure sulla pelle e permettono un assorbimento più graduale e costante. A tali oli, sono aggiunti uno o più oli essenziali, con una concentrazione totale dell’1-3%. Ma per essenze molto forti quali chiodi di garofano, timo o cannella, che contengono fenoli o aldeidi dermocaustici, non si deve superare la concentrazione dello 0,5-1%.

Con questa concentrazione si ottengono oli da massaggio aromatici ben tollerati e che non risultano irritanti per la pelle. Gli oli base migliori posseggono proprietà nutritive e curative per la pelle e sono impiegati per la preparazione di prodotti cosmetici. Essi non solo diluiscono e favoriscono l’applicazione e l’assorbimento degli oli essenziali, ma al tempo stesso apportano ulteriori principi attivi utili per la pelle. Tra quelli più consigliati ricordiamo: olio di sesamo, di jojoba, di girasole, di mandorle dolci, di nocciole, di mais, di avocado, di vinaccioli, di germe di grano.

LA DOCCIA AROMATICA

Si versano 4-5 gocce d’olio essenziale su un guanto di spugna bagnato e cosparso con un pò di detergente liquido neutro o di bagnoschiuma. Con il guanto si friziona il corpo sotto il getto dell’acqua.

MANILUVI E PEDILUVI

Sono consigliati il mattino o la sera, prima di coricarsi e devono comprendere i polsi e le caviglie. In un catino d’acqua calda (contenente circa due litri d’acqua) si versano 5-8 gocce d’olio essenziale (miscelati con un pi di sale o latte) e si agita bene. S’immergono le mani o i piedi e si prolunga l’immersione per 10 minuti, eventualmente aggiungendo ancora un pò d’acqua calda per mantenere costante la temperatura. Alla fine si possono frizionare mani e piedi con acqua fredda. Disponendo di un pò di tempo, si consiglia di avvolgere mani o piedi in un asciugamano asciutto per 5- 10 minuti.

SCIACQUI

Sono indicati alla presenza d’infiammazioni del cavo orale come afte, gengiviti canditosi e della gola. In un bicchiere d’acqua o di tisana, aggiungere 3-4- gocce d’olio essenziale in precedenza miscelato con un pi di miele o con qualche goccia di soluzione di propoli. Per gli sciacqui si sorseggia una piccola quantità di liquido e si trattiene in bocca a contatto con la parte interessata. Si ripete più volte eliminando il liquido dalla bocca dopo uno, due minuti e rinnovando l’operazione.

—–>PER CONOSCERE LE SPECIFICHE DEGLI OLI ESSENZIALI PIU’ DIFFUSI CLICCA QUI <—–

GLI OLI ESSENZIALI SI POSSONO TROVARE IN ERBORISTERIA O COMPRARLI ON-LINE
ECCO IL LINK PER L’ACQUISTO ON-LINE DEGLI OLI ESENZIALI:

Oli Essenziali <—CLICCA QUI PER L’ACQUISTO ON-LINE

ECCO ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

Tea Tree Oil, l’olio essenziale MIRACOLOSO! <—CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

5 Oli essenziali che faranno rinascere i tuoi CAPELLI! <—CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

PARAFFINA dannosa, ma usata quotidianamente! <—CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

Cosmetici che intossicano la nostra bellezza? <—CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’

Se l’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares