Arancio Dolce e Amaro Olio Essenziale

Ecco le specifiche dell’Aeancio Dolce e Arancio Amaro Olio Essenziale

images_Foto_Articoli_rimedi_naturali_oli_essenziali_olio-essenziale-arancio-amaro-indicazioni-525x328

Arancio Dolce

  • Sinonimi: arancio del Portogallo, melarancio.
  • Nome botanico: CITRUS AURANTIUM var. DULCIS (sinonimo C: sinensis).
  • Famiglia: RUTACEE.
  • Descrizione: albero di forma piramidale, sempreverde, di dimensioni inferiori a quelle dell’arancio amaro, presenta foglie ovali e lucide, fiori bianchi e rutti con la buccia di colore giallo aranciato e polpa dolce e commestibile.
  • Distribuzione: originario dell’estremo oriente, l’arancio dolce viene coltivato nelle aree mediterranee (Italia meridionale, Spagna, Portogallo, Africa del Nord), negli Stati Uniti (California, Florida) in Brasile.
  • Altre specie: esistono numerose varietà coltivate di arancio dolce, per esempio Valencia, Jaffa, Navel. o Parti utilizzate per estrarre l’olio essenziale: la scorza del frutto (con il metodo della spremitura e anche per distillazione).
  • Componenti principali: Limonane (in prevalenza) terpinene (monoterpeni) citrale (aldeidi) linaiolo (alcoli) acetato di linalile (esteri) curarine e furocumarine.
  • Profumo: fresco, dolce, fruttato, (nota di testa).
  • Colore: giallo-arancio.
  • Proprietà: antispasmodico, calmante nervoso, antidepressivo, digestivo, diuretico stimolante linfatico, stimolante biliare, antisettico, tonico cardiaco e della circolazione.
  • Indicazioni principali: ansia,insonnia, stress, disturbi digestivi, stitichezza, spasmi muscolari e viscerali, ritenzione idrica, obesità, palpitazioni cardiache, cellulite, stasi venosa, pelle grassa, pelle rugosa e asfittica.
  • Avvertenze: è fotosensibilizzante (può causare dermatiti su cute fotoesposta). Evitare di applicarlo sulla pelle prima di esporsi al sole o a lampade abbronzanti.

Arancio Amaro

  • Sinonimi: arancio di Siviglia, arancio selvatico, arancio forte, melangolo.
  • Nome botanico: CITRUS AURANTIUM var. Amara (sinonimi C.aurantium, C.bigaradia).
  • Famiglia: rutacee.
  • Descrizione: Albero sempreverde che può raggiungere un’altezza di 10 metri con foglie ovali e lucide di colore verde scuro e spine. Presenta fiori bianchi e profumati e frutti più piccoli di quelli dell’arancio dolce con scorza spesa e polpa troppo acre e amara per poter essere consumata (la scorza dei frutti viene utilizzata come aromatizzante in bibite e liquori). Per la sua resistenza alle malattie viene spesso usato come innesto per altri alberi di agrumi.
  • Distribuzione: originario dell’estremo oriente, si è adattato bene al clima mediterraneo (Italia,Spagna, Grecia, Israele, Algeria, Tunisia) cresce diffusamente anche negli Stati Uniti, Sud america, Guinea.
  • Parti utilizzate per estrarre l’olio esenziale: scorza del frutto (per spremitura); fiori (per distillazione o con il metodo dell’enfleurage), foglie e rametti teneri (per distillazione). Nella presente scheda verrà descritto l’olio essenziale tratto dalla scorza del frutto di arancio amaro.
  • L’olio essenziale di foglie e rametti è chiamato: petitgrain.
  • Componenti principali: limonane (in prevalenza), terpinolene, pinene (monoterpe-ni) citrale (aldeidi),linaiolo,terpineolo, (alcoli). o Profumo: fresco, ricco, dolce amaro; (nota di testa).
  • Colore: giallo scuro.
  • Proprietà: antispasmodico, calmante nervoso, antidepressivo, digestivo, diuretico, stimolante biliare, antisettico, tonico cardiaco e della circolazione.
  • Indicazioni principali: ansia, insonnia stress, disturbi digestivi, inappetenza, stitichezza, spasmi muscolari e viscerali, ritenzione idrica, obesità, palpitazioni cardiache, cellulite, stasi venosa, pelle grassa, pelle rugosa e asfittica.
  • Avvertenze: è fotosensibilizzante (può causare dermatiti su cute fotoesposta). Evitare di applicarlo sulla pelle prima di esporsi al sole o a lampade abbronzanti.

IMPIEGHI DELL’OLIO ESSENZIALE

L’olio essenziale estratto dalla scorza del frutto dell’arancio (sia della varietà dolce sia amara) richiama qualità tipicamente solari quali vitalità, espansione, azione fiducia, temperate e mitigate dalla dolcezza. L’effetto pertanto sarà corroborante, ma anche distensivo e non eccitante. E’ utile per tranquillizzare in caso d’ansia e nervosismo, insonnia (per bagni aromatici, massaggi rilassanti, diffusione nell’ambiente). Agisce come antidepressivo, aiuta a ritrovare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità creative; lascia affiorare la spontaneità, risvegliala coscienza e l’immaginazione sopita. E’ particolarmente indicata l’applicazione sulla pelle (previa diluizione in olio vegetale) in determinate zone: un massaggio con arancio a livello del petto (particolarmente nell’area del cuore) e del plesso solare (a livello dello stomaco) apporterà energia e aiuterà ad allontanare la malinconia, senza eccitare, ma calmando la tensione nervosa somatizzata a livello del cuore. L’applicazione a livello della superficie interna dei polsi di due gocce d’arancio (diluito su pelli delicate), seguito dalla frizione dei medesimi uno contro l’altro (accompagnato dall’inalazione dell’aroma che si sprigiona attraverso profonde inspirazioni) aiuta a rallegrare e a restituire la gioia di vivere. Frizionato nella parte centrale del palmo delle mani, aiuta a ricaricarsi d’energia. Diffuso nell’ambiente, dona all’aria un piacevole profumo e rende più serena un’atmosfera carica di tensioni.

Le sue proprietà antispasmodiche e digestive lo rendono utile per combattere gli spasmi intestinali, la stitichezza, i gonfiori addominali, le cefalee di origine digestiva (per massaggi a livello epigastrico e addominale, 3-4 gocce diluite in olio vegetale o per assunzione interna: 2 gocce dopo i pasti in un pò di miele, meglio se disciolto in una tisana digestiva). Una goccia prima dei pasti per stimolare l’appetito. “Buccia d’arancia” è espressione utilizzata per indicare le alterazioni cutanee della cellulite. L’olio essenziale d’arancio aiuta a stimolare il metabolismo cutaneo, a rassodare i tessuti del corpo e ad eliminare la ritenzione idrica.

L’olio essenziale di arancio (sia dolce che amaro) è facilmente ossidabile e si altera facilmente per effetto della luce, del calore e dell’aria (da conservarsi in frigorifero). Curiosità L’olio essenziale d’arancio, aggiunto nella pasta delle crepes o dei biscotti (1-3 gocce) conferisce loro un piacevole profumo ed aroma Utilizzato per bagni aromatici o come profumo personale, renderebbe la donna più seducente e amabile e la aiuterebbe ad attirare a sé l’attenzione maschile.

—–>PER CONOSCERE LE SPECIFICHE DEGLI OLI ESSENZIALI PIU’ DIFFUSI CLICCA QUI <—–

GLI OLI ESSENZIALI POSSONO ESSERE ACQUISTATI IN ERBORISTERIA O COMPRATI ON-LINE

OLI ESSENZIALE Arancio <—CLICCA QUI PER ACQUISTARE ON-LINE

TUTTI GLI OLI ESSENZIALI <—CLICCA QUI PER ACQUISTARE ON-LINE

Se quest’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

 

Angela David

- Sono una giovane Web & Graphic Designer, con la passione del fitness e della salute, e tutto ciò che riguarda il migliorarsi!

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. removal boxes ha detto:

    It’s really a cool and helpful piece of info. I am happy that you just shared this helpful info with us. Please stay us informed like this. Thank you for sharing.|

  2. ElsyKKowalec ha detto:

    Hi there to every , since I am in fact keen of reading this website’s
    post to be updated on a regular basis. It
    contains nice data.

  3. NormanUFinck ha detto:

    Wow that was strange. I just wrote an incredibly long comment but
    after I clicked submit my comment didn’t show up.
    Grrrr… well I’m not writing all that over again.
    Anyways, just wanted to say wonderful blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares