Analisi del Sangue con lo Smartphone


Analisi del Sangue adesso anche con lo Smartphone in 15 minuti!

Grazie ad un accessorio dai costi ridotti sarà possibile ottenere una diagnosi in appena 15 minuti.

Un gruppo di ricercatori del dipartimento di ingegneria della Columbia University, ha trovato un modo per rendere veramente utile uno smartphone, sviluppando un accessorio dal basso costo che consente di eseguire analisi mediche in grado di scovare i marcatori di diverse infezioni eventualmente presenti nel sangue in appena 15 minuti. Davvero fantastico!

smartphone-analisi-sangue-638x425

Come Funziona?

Un dispositivo che, per la prima volta, replica tutte le funzioni meccaniche, ottiche ed elettroniche di un laboratorio in un piccolo oggetto tascabile che non necessita di energia poiché viene alimentato dallo stesso smartphone, al quale può essere facilmente collegato.

E’ una piccola ‘scatola‘ che, con una semplice puntura sul dito, preleva poche gocce di sangue per eseguire test clinici. Per alimentare il dispositivo basta collegarlo all’uscita degli auricolari di uno smartphone o di un pc. Il costo è di 25 euro, contro i 15.000 necessari per un’attrezzatura da laboratorio con le stesse caratteristiche.

Una puntura sul dito per il test HIV

Poche gocce di sangue prelevate dal dito ed analizzate immediatamente sono sufficiente perché il dispositivo svolga un test ELISA (Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay, modello di analisi immunologica standard) rivelando l’eventuale presenza di anticorpi di HIV e sifilide (attiva e non attiva) grazie ad un unico esame.

Esami del Sangue alla portata di tutti i Paesi

La realizzazione di uno strumento del genere può dirsi rivoluzionaria soprattutto per i Paesi in via di sviluppo: è noto come una diagnosi tempestiva possa essere una eccellente forma di contrasto di molte malattie ma le difficoltà nell’accedere alle risorse, unite ai costi che queste comportano, rendono ancora più complessa l’estirpazione di una piaga come quella dell’AIDS. Affinché una struttura possa dotarsi di una strumentazione in grado di svolgere test ELISA, infatti, si stima che siano necessari 18.450 dollari: decisamente molto di più dei 34 dollari che equivalgono ai costi manifatturieri del dispositivo il quale è compatibile con qualunque tipo di smartphone disponibile sul mercato.

Semplice, efficace e sopratutto Rapido

Frutto del lavoro del team del professor Samuel K. Sia, lo strumento è stato già testato dal personale sanitario al lavoro in Ruanda dove sono stati arruolati 96 pazienti tra cui diverse donne incinte e, quindi, a rischio di trasmettere eventuali patologie ai propri figli.

Agli infermieri sono stati sufficienti 30 minuti di formazione per comprendere come utilizzare il dispositivo: dopodiché, attraverso una piccola puntura sul dito del paziente, è stato possibile svolgere i test che si sono rivelati precisi. La quasi totalità dei pazienti ne ha raccomandato l’uso in ragione della semplicità, rapidità ed efficacia della procedura nello svolgere analisi per diverse malattie.

I risultati del lavoro sono stati positivi e sono stati quindi pubblicati da Science Translational Medicine e c’è da sperare che portino ad una rapida diffusione sul mercato di quest’oggetto che, a una prima occhiata, sembrerebbe proprio in grado di semplificare la vita di milioni di persone.

Non resta che aspettare i prossimi test su scala più ampia per averne conferma.

Se quest’articolo ti è stato utile seguici anche sulla pagina Facebook!

Angela David

- Sono una giovane Web & Graphic Designer, con la passione del fitness e della salute, e tutto ciò che riguarda il migliorarsi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares