Come non mangiarsi le unghie

Le unghie sono fatte di una proteina chiamata cheratina, un’unghia sana ha la funzione di proteggere la falange distale, la punta del dito, ed i tessuti molli circostanti dalle lesioni. Serve anche per migliorare precisi delicati movimenti delle dita attraverso contro-pressione esercitata sulla polpa dell’unghia. L’unghia agisce quindi come una forza contraria quando con l’estremità delle dita tocchi un oggetto, migliorando così la sensibilità del polpastrello, anche se non ci sono terminazioni nervose. Infine, abbiamo la funzione come strumento, consentendo ad esempio una cosiddetta “presa di precisione” (ad esempio estraendo una scheggia in un dito). 
Le unghie crescono a un tasso medio di 3 mm al mese. Le unghie richiedono da 3 a 6 mesi per ricrescere completamente, e quelle dei piedi richiedono 12 a 18 mesi.
Il tasso di crescita effettivo dipende dall’età, dal sesso, stagione, livello di esercizio fisico, dieta e fattori ereditari. Le unghie crescono più velocemente in estate che in qualsiasi altra stagione.

Cosa succede se si mangia le proprie unghie? 


– Unghie spezzate e sfibrate. 
– Sanguinamento e lesioni alla pelle intorno alle unghie.
– Infezioni.
– Dolore.

Mangiarsi le unghie è un’abitudine molto spesso nata da un gesto “involontario” da cui non è facile farne a meno; anche perché può derivare da  un problema nervoso, quindi il mangiarsi le unghie e una riflessione di estremo nervosismo o incapacità di gestire situazioni stressanti. 


Se siete stanchi delle unghie spezzate e del sanguinamento, provare questi semplici rimedi: – Cercare di porsi in modo più positivo nell’affrontare il problema. 

– Il primo passo sarebbe quello di visualizzarvi mentalmente con le unghie sane.

– Iniziare il percorso di “guarigione” con una sola unghia ( nel senso: mangiatele tutte ma lasciate solo un dito in pace).

Dopo pochi giorni, sarete ricompensati, poiché noterete la differenza tra quelle mangiate e quella non.
Una volta cresciuta l’unghia “non-morsa” , passare alla fase successiva, quindi proteggere il 2° dito e mordere le altre 3 rimanenti. Con il passare del tempo sarete mentalmente portati a fare questo passaggio per tutte la altre dita, fino a che ogni unghia delle vostre mani sara sana.

Per i primi giorni sara abbastanza difficile adottare questa tecnica ma vedrete che non ve ne pentirete. Anche perché una volta ricresciute tutte le unghie, sarete voi stessi a volerle proteggere per non farle rompere!

La fatica sta tutta nel farle cresce tutte!

Per fortificare le vostre unghie ecco alcuni consigli:


– Assimilare calcio e magnesio.

– Tentare di distrarre la vostra mente nel momento in cui si ripresenta il problema.

– O addirittura distrarre la vostra bocca. Masticando per esempio i bastoncini di legno dei gelati o qualsiasi altra cosa…

– Non rimanere con le mani in mano, ovvero avere sempre qualcosa a portata di mano, o che vi tenga le mani occupate ( come quelle palline morbide anti-stress).– Coprire le unghie ( solo per ragazze ). Con dell unghie artificiali oppure applicare lo smalto, quindi per non rovinarlo non mangiate le unghie. 

-Utilizzare quando si e in casa dei guanti di cotone.


– Non farsi cresce le unghie troppo lunghe, ma tenerle più corte, anche perché è più difficile mangiarle. 

– Chiedere aiuto a chi vi sta intorno, in modo che vi riprendano ogni qual volta che si avvicino la mano alla bocca. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares